TAGLIO LASER

Il Taglio Laser: cos’è e come funziona

Il taglio laser a fibra ottica è una tecnica innovativa e sempre più utilizzata oggi dalle aziende per ottenere un taglio preciso e un risultato di alta qualità. La tecnica del taglio laser prevede l’utilizzo di un fascio di radiazione gettato sulla lamiera da tagliare: esso viene filtrato da una lente che porta la superficie al surriscaldamento e dunque alla fusione. Allo stesso tempo, viene sfruttato un flusso di gas proveniente dalla base della lente che, tramite una spinta fluodinamica, genera il taglio vero e proprio della superficie in base all’incisione che si vuole ottenere. Ci sono diverse tipologie di taglio laser: a gas inerte, con CO2, a fibra, a diodo, assistito ossigeno, 2D oppure 3D.

Taglio laser CO2

Nel taglio laser CO2 viene utilizzato un gas composto di biossido di carbonio che viene mosso tramite spinta elettrica, generando una lunghezza d’onda pari a 10 μm. Questo tipo di taglio laser ha un’ottima resa in particolare su superfici di lamiera di elevato spessore.

I vantaggi del taglio laser

L’utilizzo del taglio laser a fibra ottica comporta notevoli vantaggi:

  • estrema precisione nel taglio che garantisce un risultato di qualità
  • assenza di costi di impianto, il che lo rende una tecnica ideale per lo sviluppo di prototipi
  • possibilità di trattare metalli sui quali non è possibile eseguire la fotoincisione
  • possibilità di eseguire tagli su materiali dallo spesso elevato, fino a 3 mm per l’acciaio e 2 mm per ottone.

Macchine per il taglio laser

Le macchine che eseguono la tecnica di incisione a taglio laser sono composte da una struttura di sostegno variabile a seconda della lavorazione da eseguire e dal tipo di metallo da incidere, da un oscillatore (la testa di taglio) posato su degli assi o su un braccio automatizzato, da uno schermo per proteggere gli operatori dal raggio laser e dal controllo numerico della lavorazione.

Materiali adatti al taglio laser

I materiali più idonei alla tecnica del taglio laser sono:

  • Acciaio
  • Titanio (Beta-Alfa)
  • Alluminio
  • Ottone
  • Rame
  • Bronzo
  • Leghe a base nichel, di rame e di ferro
  • Laminati combinati Cu/Al
  • Super Leghe (Inconel 600)
  • Molibdeno
  • Materiali pregalvanizzati