Fototranciatura

La fotoincisione chimica

La Fotoincisione Chimica, o Fototranciatura Chimica, è una tecnica all’avanguardia che si pone come alternativa a tagli di tipo meccanico. Questo tipo di lavorazione si basa sull’asportazione controllata del metallo (in particolare acciai e leghe di rame) a mezzo di soluzioni chimiche. 

Il know how di Chimimetal nella fotoincisione chimica

La Chimimetal possiede il know-how specifico e la conoscenza del settore per poter offrire al vasto pubblico di potenziali utilizzatori un servizio di fotoincisione chimica preciso, economico e veloce.  La fototranciatura chimica è anche molto utile per attività prototipali: questa tecnica richiede tempi e costi di attrezzatura estremamente ridotti, permettendo semplici e veloci operazioni di modifica e correzione dei masters. L’utilizzo della fototranciatura chimica su metallo è notevolmente vantaggiosa quando da lamierini sottili (da 0,05 mm a 1,5 mm) è necessario ottenere profili complessi, con tolleranze estremamente precise ed in assenza di bave.

Cooperiamo con uffici tecnici per l’ottimizzazione di nuovi progetti

Produciamo con un sistema qualità conforme alla normativa UNI EN ISO 9001:2008

Realizziamo masters su disegno specifico del cliente

Siamo in grado di fornire i vostri particolari finiti (trattamenti superficiali e/o lavorazioni meccaniche)


Regole tecniche della fotoincisione chimica

La FOTOTRANCIATURA CHIMICA non altera in alcun modo la struttura molecolare, nè le proprietà meccaniche del lamierino lavorato.


Le fasi della fotoincisione chimica

Le fasi del processo di fotoincisione chimica sono le seguenti:

1.PREPARAZIONE SUPERFICIALE

Le lamiere vengono preventivamente pulite e trattate sia meccanicamente che chimicamente, allo scopo di renderle più ruvide. La fotoincisione chimica è una tecnica altamente ecologica fin dal suo primo step: si sceglie infatti di utilizzare, per tutta la filiera di produzione, macchinari all’avanguardia a beneficio dei prodotti e a salvaguardia dell’ambiente

2.LAMINAZIONE

Su entrambi i lati delle lamiere viene applicato un rivestimento fotosensibile ai raggi UV, su cui saranno impresse le geometrie da incidere chimicamente.

3.ESPOSIZIONE

Il rivestimento fotosensibile delle lastre metalliche viene dunque esposto alla luce UV e, con l’utilizzo di un’attrezzatura fotografica, si riproduce il contorno della parte incisa. Questa attrezzatura fotografica utilizzata come uno stencil è creata con l’aiuto dei dati CAD: le parti del rivestimento che sono esposte alla luce UV si polimerizzano, diventando stabili sulla lamiera e resistenti agli agenti utilizzati in seguito.

4.SVILUPPO

Le zone non esposte sul rivestimento vengono staccate e rimosse creando i perimetri di taglio dei particolari da realizzare.

5.FOTOINCISIONE CHIMICA

Sulle lastre di metallo viene spruzzata una soluzione acida per sciogliere il metallo esposto, mentre le aree protette dal rivestimento non vengono intaccate dal trattamento. Si tratta di un processo che non danneggia in alcun modo il materiale circostante, e l’assenza di bave è garantita al 100%. Nel caso in cui una parte sagomata sia rivestita su un solo lato, la soluzione acida incide il metallo solo dal lato opposto creando un basso rilievo (mezza incisione) che può servire, ad esempio, come bordo di piega (durante successive lavorazioni), come sede per un altro particolare etc. etc.

6.STRIPPAGGIO

Nel processo finale di strippaggio si passa alla rimozione del rivestimento protettivo dalle lastre incise, lasciando i pezzi collegati alla lastra tramite i punti di attacco previsti in fase di progettazione. In base alle specifiche richieste di customizzazione è possibile eseguire ulteriori processi di finitura: trattamenti galvanici, distacco dei pezzi dalla lastra, ispezione al 100% dei pezzi prodotti etc. etc. Infine, i prodotti vengono imballati secondo i nostri standard qualitativi o, se richiesto, secondo anche secondo le indicazioni dei nostri clienti.


I vantaggi della fotoincisione chimica

I vantaggi della fotoincisione chimica sono parecchi, dall’elevata qualità del risultato alla velocità dei tempi di produzione, dall’abbattimento dei costi, al mantenimento delle caratteristiche chimico/fisiche dei materiali utilizzati.

  • Taglio nitido e preciso
  • Precisione dei dettagli
  • Velocità di produzione
  • Costi contenuti
  • Materiali inalterati
  • Totale assenza di bave da lavorazione

I campi di applicazione della fotoincisione chimica

I campi di applicazione della fotoincisione chimica sono davvero molti e spaziano in diversi settori:

  • Elettronica
  • Meccanica
  • Informatica
  • Industrie dell’auto
  • Motori elettrici
  • Bilance
  • Accessori per la moda
  • Modellismo per cielo terra e mare
  • Strumenti di misura
  • Istituti di ricerca
  • Industria tessile
  • Apparecchiature elettromedicali
  • Strumentazioni scientifiche
  • Occhialeria